giovedì 22 agosto 2013

Truffette energetiche: mi mancavano

In tempi di crisi aziende e privati con scarsa coscienza si attrezzano come possono. Negli ultimi due anni sono stato oggetto di un numero crescente di truffe o pseudotruffe, le più simpatiche le ho pubblicate su questo blog. 
Oggi ne racconterò un'altra, non perché sia particolarmente divertente ma perchè sta capitando a molte persone, e magari scrivendo qui riuscirò a "salvare" qualcuna.

Suona il campanello in piena mattina, chiedo chi è e non ottengo risposta. Apro il portone e sento che qualcuno sale per le scale, questo vuol dire che probabilmente ha suonato a più persone, e qualcuno gli aveva già aperto quando ho risposto io. Richiudo ma noto dallo spioncino una ragazza vestita elegante con una cartellina sotto braccio intenta a salire al piano successivo. Apro la porta e le chiedo se fosse lei ad avermi suonato. Mi dice di si, ma al momento non ricorda il mio cognome. Le chiedo cosa volesse e dice di essere un'incaricata dell'Enel: per evitare che i loro clienti, in un mercato appena liberalizzato, migrino verso un altro operatore, propone un forte sconto sulle mie future bollette. Ringrazio con un sorriso e la saluto, ma ovviamente non è così semplice: mi dice che devo firmare la sua offerta (estrae dei fogli dalla cartellina) ma, ancora più importante, devo fornire il mio codice cliente Enel. 
Ricapitolando: una ragazza suona a "x" campanelli in un palazzo, qualcuno le apre, mentre sale le scale mi vede, non sa chi io sia ma ha un'offerta per me e vuole vedere una mia bolletta. Le dico di non averne e le chiedo a cosa le serva. E' evasiva a riguardo ma alla fine confessa che servono un paio di codici che sono scritti li sopra. Faccio notare il paradosso: l'azienda per cui lavora mi fornisce un codice cliente e lei viene da me per saperlo.... mi dice che lei non lavora per Enel bla bla bla appalto bla bla bla burocrazia bla bla bla. Le dico di ripassare, così nel frattempo mi sarei informato, e la saluto. 

Cercando su internet:

http://www.notiziario360.it/finti-agenti-enel-suonano-alla-porta-di-casa-e-una-truffa/
http://www.redacon.it/2012/03/19/operatori-sedicenti-enel-girano-per-le-case-offrendo-contratti-vantaggiosi/
http://paoblog.net/2010/02/23/enel-porta-a-porta/

Questi sono tre link che parlano di situazioni molto simili alla mia, ma se cercate ne trovate veramente a dozzine!!

In poche parole che succede? Chi vi viene a suonare a casa può essere un promotore incaricato di altra azienda energetica (viva le liberalizzazioni) che vuol farvi cambiare operatore, ma per riuscirci deve prima avere una vostra firma su un modulo e un codice o due presente sulla vostra bolletta. 

Se Enel ha bisogno di dirvi qualcosa, ha i mezzi per farlo (mezzi anche più economici, come una mail). 

Non fidatevi
NON FIDATEVI
NON FIDATEVI

Nessun commento:

Posta un commento