sabato 25 maggio 2013

Ordinanza assurda, lecite domande


Tale cane tale padrone. Ora è legge: multe a chi sgarra

di Eliana Giusto 
@giocattolirock
Tale cane, tale padrone. Sei alto e grosso? Puoi permetterti un Alano. Sei un peso piuma formato tascabile? Allora prenditi un Bassotto. Perché altrimenti rischi una bella multa. 
Succede a Rota Imagna. Scrive l'Eco di Bergamoche il Comune orobico ha imposto una nuova norma, che recita: "È fatto divieto assoluto di consentire la libera circolazione dei cani, senza la presenza di un conduttore di una corporatura e un peso proporzionato alla mole dell'animale". Dal primo giugno, in sostanza, il giusto "rapporto tra la popolazione umana e le specie canine domestiche" diventa legge. Per chi sgarra, sono previste sanzioni da 25 a 150 euro. Vietato quindi far portare fuori il San Bernardo dal figlio dodicenne. 
Certo fa specie vedere dei ragazzini sotto il metro e sessanta passeggiare con un Rottweiler (così come degli omoni con i Barboncini), ma forse più che un ordinanza servirebbe un po' di buon senso. Io non prenderei mai un Mastino napoletano per compensare la mia minutezza, finirei stesa a terra alla prima uscita. 




Mail inviata all'indirizzo PEC del comune di Rota d'Imagna

   All'attenzione del sindaco

Spettabile Sindaco Sibella, apprendo a mezzo stampa delle sanzioni previste per chi conduce al guinzaglio cani senza che vi sia proporzione tra corporatura e peso con il conducente, nel comune che dirigete. Premesso che sono residente in un'altra regione, vorrei una risposta alle successive due domande:

1 - quale deve essere la proporzione da rispettare (tra cane e conducente) in merito a corporatura e peso? 

2- se io sono al di sotto di quella proporzione, ma avevo adottato il mio cane prima che imponesse la sua ordinanza, sono soggetto al pagamento della sanzione ogni volta che lo porto fuori, ne sono esente o possiamo concordare una sorta di forfait\abbonamento?


grazie per le sue gentili risposte

distinti saluti
xxxx yyyyy

Nessun commento:

Posta un commento