venerdì 25 gennaio 2013

Caso Fastweb: la risposta del Corecom

A stretto giro di mail la Corecom mi ha risposto e mi ha chiesto il numero di cellulare per contattarmi direttamente. 
Mi è stato detto che nello specifico del mio problema loro non possono far nulla perchè non è un campo di loro competenza. Ci sono però, pur non avendo mai ricevuto lettere da parte di Fastweb direttamente, gli estremi per formulare un tentativo di conciliazione. 

Questa cosa ha i suoi pro e i suoi contro: i pro sono che finalmente dopo più di un anno potrò sapere se il signor Vittorio era un cafone che cercava di truffarmi o solo un cafone e, nell'eventualità abbia veramente un debito verso Fastweb (anche se riesco difficilmente ad immaginarne la natura) onorarlo. I contro sono innanzitutto il tempo ed il denaro che questo tentativo di conciliazione potrà comportare ed in secondo luogo mi presterei ad una pratica, a mio avviso, di natura perversa. Mi spiego meglio: la logica vuole che se un soggetto A crede che il soggetto B gli debba dei soldi per una qualsivoglia ragione, è il soggetto A che deve "sbattersi" per veder riconosciuto il suo diritto, non il soggetto B che deve, sulla base di supposizioni, pensare che il soggetto A voglia da lui dei soldi e "sbattersi" per sapere se è vero o no, e io dal canto mio con Fastweb mi sono sbattuto fin troppo. 

Mediterò sul da farsi nei giorni seguenti...

mercoledì 23 gennaio 2013

Fastweb e le mancate risposte: un anno dopo

email inviata al Corecom Toscana:


Spettabile Corecom,

vi scrivo perché non riesco a risolvere il mio problema: un anno fa, per circa un mese e mezzo ho ricevuto telefonate moleste (sono stato costretto ad inserire nel mio smartphone una blacklist) da un signore che si diceva incaricato di riscuotere un credito di 250 euro per conto di Fastweb. Essendo stato un loro cliente ma avendo puntualmente pagato quanto dovuto e non avendo mai ricevuto da loro comunicazioni a riguardo, ho provato a contattarli per sapere se realmente, a loro avviso, dovessi quella somma ed eventualmente a che titolo. Ho inviato loro più PEC a riguardo ma non ho mai ricevuto risposta alcuna (le PEC risultano regolarmente consegnate). Ho provato a contattare con una mail ordinaria la signora MLS, responsabile dell'ufficio stampa di Fastweb, e la stessa mi ha risposto con delle scuse generiche e la rassicurazione che avrebbero cercato di venire a capo della situazione.

Ora é passato un anno, e ad oggi ancora non sono in grado di sapere se Fastweb crede realmente che gli debba quella somma (e a che titolo) o no.
Per questo motivo mi rivolgo a Voi sperando possiate aiutarmi a risolvere il problema.

Distinti Saluti

domenica 20 gennaio 2013

Altro giro altra corsa: da Wind a Vodafone

Comunicazione inviata via PEC:

Spettabile Wind Telecomunicazioni,

   in data 17/01 c.a. ricaricavo tramite web la mia utenza telefonica. Premetto che ho due numeri a me intestati, uno 338******* che non utilizzo più, un altro 334******* che è il mio numero primario. 
Loggandomi sul vostro server, risulto stranamente intestatario di una sola utenza telefonica, il 338, quindi per effettuare la ricarica ho dovuto scegliere l'opzione "ricarica altro numero", dove nell'apposito campo ho inserito il mio effettivo numero di telefono. La ricarica è invece stata accreditata sull'altro numero.
Interpellato il vostro servizio clienti al 155 mi è stato detto che non è in nessun caso possibile trasferire il credito da un'utenza ad un altra, neanche, come in questo caso, se l'errore appare a voi imputabile. Alla precisa domanda: "Quindi questi cinque euro (l'importo della ricarica) li ho persi?" il vostro operatore ha risposto con un secco NO, perché se chiedessi un duplicato della mia sim relativa al numero per cui non ho più interesse, pagando 10 euro, vedrei i miei 5. 
Capirete facilmente che se per avere 5 euro (peraltro, ripeto, su un numero che non utilizzo più) ne devo spendere in totale 15, preferisco spenderne 10 (con 5 di traffico) per la portabilità verso un altro operatore. 
Per tal motivo vi informo, qualora vi interessasse, che ho optato per il passaggio a Vodafone.

Distinti Sauti