martedì 4 settembre 2012

Come Tiscali nessuno mai

Mesi fa avevo Infostrada per l'ADSL di casa. Un giorno smise di funzionare e un operatore del 155 mi rispose che dovevo connettere il pc con il cavo al router. A nulla è valso spiegargli che avevo comprato un router wifi apposta perché non potevo avere fili. Feci la disdetta e mi misi alla ricerca di un altro operatore finchè a luglio cascai nella rete di Tiscali. Lessi sul web un'offerta interessante e mi recai presso un rivenditore autorizzato, la C.R.E.M. di Cascina. Gli richiedo quell'offerta che ovviamente secondo loro non esisteva, gli ho aperto la pagina web davanti e ha iniziato a fare un mucchio di discorsi per spiegarmi che quella era un'offerta particolare bla bla bla. Ma non è questo il problema. Sottoscrivo comunque il contratto ad un importo di poco superiore, vado a casa con la promessa che entro un mese o poco piu avrei potuto navigare. Poco prima di ferragosto ricevo un sms da Tiscali che mi fa notare che il mio codice IBAN è errato: quando ho firmato il contratto non avevo con me le coordinate bancarie necessarie per il RiD e il commesso le ha ricavate da internet. Tutte sbagliate, così ho verificato dalla pagina web MyTiscali. Dunque le inserisco io, le controllo, stavolta sono loro.

I giorni passano e a fine agosto mi reco dal negoziante per sapere come mai ancora non avessi ricevuto il router, gli spiego il problema delle coordinate bancarie e lui mi dice che devo avere pazienza, che è da poco passato ferragosto. Insisto che secondo me la mia pratica è bloccata per quel motivo, e lui insiste che non devo avere fretta, senza peró effettuare alcun tipo di controllo dal suo terminale.

Oggi pomeriggio, stufo, chiamo il loro servizio clienti al numero 130, proprio la trafila di venditori di fumo-inutilisenondeleteri operatori che volevo evitare. O meglio, provo a chiamare, perché il numero 130 è disponibile solo per i clienti Tiscali, e io non essendolo ancora, ho dovuto chiamare molte volte (vedi immagine allegata) finche non sono riuscito ad inserire casualmente dei codici cliente che il sistema ha accettato. Sono riuscito a parlare due volte con gli operatori, la prima volta mi hanno dato da comporre un numero 199 peraltro non attivo, la seconda mi ha detto che non poteva darmi spiegazioni, ma mi ha assicurato che domani sarò ricontattato dall'ufficio tecnico, come se fossi io a lavorare in un call center, pagato per aspettare che il mio telefono squilli. Ma beati loro...

Il bello di questa storia è che mi era già capitato di avere problemi simili con altri operatori, ma MAI prima di ricevere il router o di pagare la prima bolletta. Come Tiscali nessuno mai, un nuovo record...





Nessun commento:

Posta un commento