giovedì 2 agosto 2012

A Piombino i medici possono

Una settimana fa passeggiavo per il centro di Piombino, quando la mia attenzione fu attirata da una macchina parcheggiata al centro della strada, senza quattro frecce, in via Repubblica.
Due vigilasse con lo scooter accostano, una delle due fa notare quella vettura all'altra, che scuote la testa come chi non ha mai parcheggiato l'auto in doppia fila, un po' come una mamma che scuote la testa dopo che il bambino ha fatto una marachella: ma questo è un altro discorso.
Io ero circa a 50 metri dalla macchina, vedo tutta la scena: una vigilessa rimane in sella allo scooter, l'altra scende e va a analizzare il cruscotto della macchina. Poi si gira verso l'altra e andando via le dice: "è un medico". E risalita in sella se ne va. Certo di aver capito male mi avvicino alla vettura e scorgo un cartoncino con l'appartenenza all'ordine dei medici.









Nessun commento:

Posta un commento