lunedì 16 luglio 2012

Dipendenti Equitalia piangono: troppo comodo



Equitalia logora chi ci lavora: "Depressi per i troppi blitz"





































"Cambiamo punto di vista. Per una volta diamo la parola a chi va in giro a fare le riscossioni per conto dell’Agenzia delle Entrate e a chi sta dietro lo sportello Equitalia... insomma, a chi riceve suo malgrado gli improperi pur essendo solo incolpevole parte dell’ingranaggio", racconta Salvatore Garzillo su Libero in edicola oggi. E cambiando punto di vista si scopre che Equitalia logora chi ci lavora. Il grido è unanime: "Siamo depressi per i troppi blitz". Le riscossioni a tappeto e i controlli fiaccano i "segugi" di Befera, che raccontano: "Roviniamo la gente, il rischio di prenderle è sempre più concreto". E i casi di stress e malattie aumentano.





Inutile piangere lacrime di coccodrillo e mettere i piedi in due staffe per avere la pacca sulla spalla dai dirigenti ma anche la comprensione dei cittadini.  Chi ci lavora e non vuole "finire in depressione" i mezzi li ha, che li usino...









Nessun commento:

Posta un commento