martedì 12 giugno 2012

Parcheggi senza vergogna

Non ho mai capito perché ci viene richiesto, quando parcheggiamo le nostre auto in parcheggi non custoditi lungo le pubbliche strade, di pagare "la sosta". A differenza di tutti gli altri balzelli, a questo una logica non riesco proprio a trovarla, manco se mi ci metto d'impegno a fare l'avvocato del diavolo.
Nel meridione per esempio, si paga ad un parcheggiatore, ma lui ti indica dove andare e "ti ci da un'occhiata". Peró quello a illegale. A San Vincenzo (LI) invece pare sia legale chiedere un obolo a chi parcheggia lungo una strada statale extraurbana, in una banchina non asfaltata, tanto che hanno dipinto le strisce blu e istallato parchimetri. Ho paura che se le persone iniziassero a muoversi prevalentemente a piedi le verrebbe chiesto un pizzo da corrispondere per passeggiare in centro o per attraversare le strisce. Forse ci stanno già pensando, avranno problemi su come applicarci le targhe addosso in caso di fuga.

Nessun commento:

Posta un commento