venerdì 23 marzo 2012

Il ragionevole sospetto

"io sottoscritto [...] denuncio quanto segue:
 Il giorno 17 marzo u.s. mi sono recato col mio cane [...] presso il parco per cani comunale al quartiere perticale del comune di Piombino intorno alle 15,20.


Pochi minuti dopo essere entrato mi sono accorto che il mio cane aveva raccolto una salsiccia intera trovata nel parco nei pressi della recinzione opposta all'ingresso del parco stesso, praticamente l'unico lato dell'area che confina con la strada. Non sono riuscito ad impedire che la mangiasse interamente.
Trovando molto sospetta la presenza di una salsiccia intera in un parco per cani, telefono alla mia clinica veterinaria di fiducia [...] dove convengono con me circa la stranezza e la pericolosità della cosa e mi danno indicazioni per farlo rimettere.
Seguo le loro indicazioni nel tempo di circa 35-40 minuti, dopodiché riesco a reperire un veterinario in zona aperto per una visita.
Il veterinario conferma che i sintomi da me descritti (stanchezza estemporanea e apatia anomala in un cucciolone molto iperattivo) potrebbero ragionevolmente far presupporre un avvelenamento e mi conferma che ho fatto bene ad indurgli il rigetto.


Dichiaro infine di non aver sospetti.


in fede"


Il testo soprastante è stato da me personalmente consegnato ai Carabinieri come segnalazione.

Alcuni consigli utili: se siete in quel parco (in realtà questi consigli possono essere seguito in qualunque parco!!) e vedete qualcuno entrare senza cane, fissatelo, andategli incontro, avvicinatevi e se possibile coinvolgete altre persone se presenti. Potete chiedergli se ha bisogno di qualcosa: se è solo un tizio che vuole fare una passeggiata apprezzerà la vostra premura, se è un malintenzionato si sentirà il fiato sul collo.

Nel caso infausto anche a voi succeda quanto descritto sopra, dovete sapere almeno tre cose fondamentali:
- potreste non riuscire a reperire un veterinario, a seconda del giorno e dell'ora non è sempre cosa semplice;
- nel caso non riusciate a contattarne uno dovrete prendere coscienza, qualora siate certi o nutriate un ragionevole dubbio possa aver subito un avvelenamento, che ci siete voi e solo voi potete fare qualcosa;
- avete meno di un'ora di tempo per farlo vomitare. È piuttosto semplice se si riesce a far ingerire al cane dell'acqua ossigenata (non seguite le linee guida che trovate su google, NIENTE SALE!!), anche mischiata all'acqua. A me sono bastati tre cucchiai diluiti in un bicchiere d'acqua.
Dopo che avrà vomitato sarà comunque opportuno farlo visitare da un veterinario.

È inoltre importante che sappiate che la procedura sopra descritta è frutto della mia esperienza personale e del colloquio con il mio veterinario. La cosa migliore che secondo me potete fare è approfittare della prima volta che porterete il vostro animalino dal "pediatra" per chiedergli lumi a riguardo: io personalmente farei così se leggessi un post simile.


Nessun commento:

Posta un commento