giovedì 15 marzo 2012

Barzellette sui Carabinieri

A metà marzo mi reco presso un comando dei Carabinieri nel pisano per avere informazioni riguardo la possibilità di rifare un documento smarrito.
Entro alle 11.05, in sala d'aspetto siamo in due. Dopo circa venti minuti entrano altre quanttro persone. Alle 11.45 nella sala d'aspetto siamo in sette, e decido di andar via per tornare in un altro momento.
Provo ad aprire la porta ma la trovo bloccata, vado a cercare un carabiniere e trovatolo gli chiedo aiuto in tal senso.

La porta gliela posso aprire - mi risponde - se mi lascia un documento. Rispondo che son la apposta per denunciarne la scomparsa e mi dice che allora l'unica alternativa è aspettare. Gli chiedo quanto, dato che a breve avrei dovuto recarmi a lavoro, e mi dice che non lo sa.
Nel frattempo le altre persone che si trovavano in attesa mi raggiungono e chiedono spiegazioni circa il ritardo, qualcuno con meno pazienza di altri.
Poco dopo il carabiniere acconsente con remore alla mia uscita segnandosi il mio nominativo e io mi impegno a tornare il giorno dopo.

Praticamente se uno ha un problema e deve andare dai carabinieri dovrebbe farlo in un giorno di riposo, per sicurezza meglio averne due, non si sa mai.

Nessun commento:

Posta un commento