domenica 12 febbraio 2012

CyberGiustizia

da diariodelweb.it


Anonymous attacca anche la CIA, oscurato il sito Web

NEW YORK - Persino il sistema informatico della Cia è andato giù, come un qualsiasi blog. I cyber-attivisti di Anonymous, vicini al Occupy Wall Street, sono riusciti a bloccare il sito della Central Intelligence Agency guidata dal generale David Petraeus per oltre un'ora, prima che i preparatissimi tecnici dell'agenzia riuscissero a riparare il danno. «CIA Tango down!» ha twittato entusiasta un membro di Anonymous dall'account @YourAnonNews, regolarmente utilizzato dal gruppo di hacker.
Nel gergo militare, Tango Down significa che un nemico è stato abbattuto. I pirati informatici non hanno fornito alcuna spiegazione aggiuntiva. Ma nel pomeriggio di ieri il sito cia.gov risultava «inaccessibile». Interpellato dall'Afp, un portavoce della Cia si è limitato a rispondere: «Queste informazioni sono allo studio». Alcuni attivisti di Anonymous hanno altresì annunciato ieri di aver piratato il sito camimex.org.mexdell'autorità che gestisce le risorse minerarie del Messico... [continua]

Da oggi si respira un'aria di cyber-legalità in tutto il mondo. Chi di oscuramento ferisce di oscuramento perisce. Ridateci Megavideo e forse sarete perdonati...


Nessun commento:

Posta un commento