giovedì 19 gennaio 2012

Fastweb e il signor Vittorio

Ieri dopo la telefonata del "signor" Vittorio ho provato a contattare Fastweb al numero NONVERDE indicato sul sito. Dopo quattro tentativi e piu di venti minuti persi mi sono ricordato di quanto era difficile parlare di persona con qualcuno di loro. Allora ho optato per una mail. Dopo soli trentacinque minuti sono riuscito a trovare l'email della signora MLS, responsabile dell'ufficio stampa Fastweb:


Gentile Responsabile ufficio stampa Fastweb MLS,

sono un ex cliente fastweb, le scrivo perche ritengo potrebbe interessarvi quanto successomi ieri pomeriggio.
Un signore di nome Vittorio mi ha telefonato da un numero anonimo sul mio cellulare. Ha sostenuto di lavorare per "la Sala" (azienda che non risulta neanche menzionata su google) e vantava un vostro credito nei miei confronti. In maniera poco ortodossa, tra cui l'alzare la voce, darmi del ragazzino, minacce di sequestro beni e di stalking telefonico, cercava di ottenere circa 250 euro a seguito di fatture non saldate (per quale servizio erogatomi non lo sapeva) senza neanche fornirmi il suo cognome e/o la sua matricola.
Gli ho chiesto di agire a mezzo posta (permesso negato) e che comunque non avrei pagato senza contattare il mio legale. È andato su tutte le furie e sono stato costretto a riattaccare il telefono, salvo poi ricevere due telefonate nei minuti successivi, nonostante avessi chiaramente affermato di non voler piu essere disturbato.

Chiedo di sapere se questa azienda "la Sala" sia veramente alle vostre dipendenze. Se così fosse mi piacerebbe sapere da cosa è dovuto questo credito insoluto e comunque se pensate di poter intervenire a prescindere per controllare il loro modus operandi.

grazie per l'attenzione
Distinti Saluti


Nessun commento:

Posta un commento